DIVERSI METODI DI APPLICAZIONE A SECONDA DEL SUPPORTO

Ogni superficie o supporto necessita di una tecnica specifica e di alcuni metodi di applicazione che bisogna seguire per poter garantire un buon risultato. Vedremo in seguito l’applicazione di microcemento su piastrelle, su cartongesso o su pareti di gesso, su pareti rivestite con malte di cemento o su pavimenti.

APPLICAZIONE SU PIASTRELLE, GRES, TERRAZZO ALLA VENEZIANA, PIASTRELLE DA BAGNO O MARMO

È fondamentale seguire i consigli che diamo nello spiegare questo metodo, per evitare che si vedano le giunte delle piastrelle. Prima di iniziare qualsiasi lavoro, dovremo accertarci sullo stato del supporto.

Se le piastrelle mostrano segni di scollamento, sarà inevitabile toglierle. Successivamente, si riempiranno i buchi con una malta di cemento a presa rapida, per cominciare l’applicazione del microcemento il prima possibile. Si ricorda che non si può applicare il microcemento se il supporto presenta un’umidità superiore al 5% (il supporto va testato con un misuratore di umidità per malte).

Se le piastrelle sono fissate alla parete correttamente, si riempiranno le giunte con Microbase, si lascerà asciugare per 24 h e si levigherà con carta abrasiva di grana 40.

  • Se le piastrelle sono fissate alla parete correttamente, si riempiranno le giunte con Microbase, si lascerà asciugare per 24 h e si levigherà con carta abrasiva di grana 40.
  • Applicare una mano di Primacem Plus incollando la rete in fibra di vetro Microrete.

  • Dopo 30 minuti applicare la prima mano di Microbase.
  • Lasciare asciugare per 24h, dare un’altra mano di Primacem Plus e aplicare la seconda mano di Microbase.

  • Sui pavimenti rivestire con una/due mani di Microdeck, sulle pareti con due di Microfino.

APPLICAZIONE SU CARTONGESSO O SU PARETI DI GESSO

L’applicazione del microcemento su cartongesso è relativamente semplice, considerato il tipo di supporto. TopCreation ti consiglia il seguente procedimento:

  • Pulire il supporto aspirandolo
  • Dare un fondo a tutta la superficie con aggrappanti per superfici assorbenti
  • Incollare la maglia di fibra flessibile con l’aiuto di una seconda mano di aggrappante
  • Applicare due mani di Microbase, la prima non serve che sia pigmentata
  • Rivestire con due mani di Microfino.

APPLICAZIONE SU PARETI RIVESTITE CON MALTA DI CEMENTO

I rinzaffi sono un buon supporto se la malta di cemento si trova in una fase avanzata di presa e se non supera il 5% di umidità (testata con un misuratore di umidità per malte). Per evitare che appaiano fessure, consigliamo di consolidare il supporto applicando liquido concentrato. Si procederà nel seguente modo:

  • Pulizia del supporto tramite aspirazione.
  • Fondo su tutta la superficie con liquido concentrato.
  • Applicazione di due mani di Microbase, la prima non serve che sia pigmentata.
  • Incollare la maglia di fibra flessibile con una prima mano di Microbase
  • Rivestire con due mani di Microfino.

APPLICAZIONE DI MICROCEMENTO SU PAVIMENTI

L’applicazione di microcemento su pavimenti è la più consueta. Consigliamo l’uso di Microdeck, per la sua resistenza meccanica, superiore a quella del microcemento tradizionale, che riserveremo invece per le pareti.

La planimetria sarà di fondamentale importanza per ottenere finiture di alta qualità e bellezza. Otterremo una finitura impeccabile se applichiamo ogni mano di microcemento in strati molto sottili, come se fossero ognuno l’ultimo. Le irregolarità della prima mano andranno ad imprimersi nella successiva, si levigherà ogni mano una volta che il microcemento si sia parzialmente asciugato.

Nel caso di malte, fisseremo la maglia con la prima mano di Microbase e, nel caso di altri supporti, con l’aggrappante.

Se applichiamo il microcemento su autolivellanti, questi dovranno essere a basso ritiro e aver raggiunto uno stato tale per cui l’umidità del supporto sia inferiore al 5%.

Il procedimento nel caso di pavimenti sarà il seguente:

  • Pulizia del supporto tramite aspirazione
  • Riempimento delle giunte e delle irregolarità con Microbase o malta a presa rapida.
  • Fondo con Acricem su malte o con Primacem Plus  su piastrelle, marmo e terrazzo alla veneziana.

  • Collocazione della maglia di fibra di vetro flessibile, evitando di creare rigonfiamenti.
  • Applicazione di una prima mano di Microbase non pigmentato.
  • Applicazione di una seconda mano di Microbase pigmentata.
  • Rivestimento con due mani di Microdeck pigmentate.