MICROCEMENTO SU RISCALDAMENTO A PAVIMENTO E PROTOCOLLO DI ACCESNIONE

Si può rivestire con microcemento un pavimento sul quale sia stato montato un riscaldamento a pavimento senza che si creino inconvenienti, ma prima di applicarlo, dovremmo effettuare il protocollo di accensione del riscaldamento per evitare che si creino fessure dovute al cambio di temperatura.

PROCEDIMENTO PER L’ACCENSIONE DEL RISCALDAMENTO PRIMA DEL MICROCEMENTO

  1.  Accendere il riscaldamento come minimo 3 settimane dopo della collocazione della malta di cemento.
  2.  Mantenere l’acqua in entrata nei circuiti a 25°C per 2 o 3 giorni. In seguito, aumentare progressivamentte la temperatura dell’acqua fino a 45°C e mantenerla così per alcuni giorni.
  3.  Spegnere il riscaldamento come minimo 48 h prima di iniziare l’applicazione del microcemento. La temperatura massima del pavimento durante l’applicazione dovrà essere di 18°C.

DOPO DI AVER APPLICATO IL MICROCEMENTO

  • Attendere almeno 48 h prima di accendere di nuovo il riscaldamento e farlo in modo graduale (+5°C ogni giorno)
  • Cambiare sempre la temperatura in modo graduale a inizio e fine del periodo di uso del riscaldamento.
  • Assicurarsi che l’umidità dell’aria nelle stanze non sia troppo bassa.

  • Evitare sempre l’accumulo di calore causato da tappeti e moquette e la mancanza di spazio tra i mobili e il pavimento.

SOPRA AL SUPPORTO

I pavimenti in microcemento devono essere applicati sopra malta di cemento che abbia già raggiunto una fase avanzata di presa. Consultare le Condizioni previe alla applicazione del microcemento.

Importante!

Tra il pavimento e le pareti verticali si dovrà lasciare sempre un giunto per permettere la dilatazione. Se non si rispetta questa indicazione, potrebbero apparire fessure. Raccomandiamo l’uso di malte di cemento autolivellanti di qualità.