SUPERFICI RACCOMANDATE PER ESSERE RIVESTITE CON IL MICROCEMENTO

È possibile applicare il microcemento su tutti i tipi di supporto, come malta di cemento, autolivellanti, terrazzi alla veneziana, marmo, piastrelle, cartongesso, gesso. Si può applicare sia su superfici verticali sia su superfici orizzontali, in spazi aperti o chiusi, compreso sul riscaldamento a pavimento.

SU CHE SUPPORTI POSSIAMO APPLICARLO?

MICROCEMENTO SU PIASTRELLE, GRES O TERRAZZO ALLA VENEZIANA E TRATTAMENTO DELLE GIUNTURE

È possibile applicare il microcemento sulle piastrelle, cosa che rende più facile il rinnovo di bagni, servizi e cucine. Il vantaggio principale del microcemento è quello di evitare la rimozione del rivestimento originale. È indispensabile che tutte le piastrelle siano ben stabili e che non si smuovino, in questo caso sarà necessario l’uso di una maglia per rendere più solido il supporto. Detto ciò, l’applicazione del microcemento sulle piastrelle è sicura, dato che aderisce perfettamente, sia che sia testurizzato che liscio. Il microcemento è ideale per rivestire le pareti e il pavimento di bagno e cucina.

CONDIZIONI OTTIMALI E STATO DELLA SUPERFICIE DA RICOPRIRE

La preparazione del supporto è importante tanto quanto l’applicazione. Se il supporto non soddisfa tutte le condizioni necessarie non potremmo offrire garanzie sull’applicazione del microcemento.

La superficie deve essere livellata, consolidata, priva di sporco  e con un grado di umidità inferiore al 5%.

Nel caso che il supporto sia una malta, questa dovrà aver fatto presa per minimo tre settimane prima che si possa applicare il microcemento, in modo da poter controllare le fessure che possono apparire durante il processo di risanamento.

MICROCEMENTO IN LAVABI O VASCHE O ZONE UMIDE – IL MICROCEMENTO E IMPERMEABILE?

Il microcemento di per sè non è impermeabile. È perciò imprescindibile l’uso di un sigillante come finitura, è ciò che va a dare l’impermeabilità. A seconda del numero di strati che si stendono, si andrà ad acquisire un grado maggiore di impermeabilità, in funzione del fatto che il rivestimento sia applicato in una zona umida della casa o meno. Si può perciò applicare il microcemento su lavabi, vasche o zone umide, ma si deve utilizzare sempre il sigillante trasparente per garantire l’impermeabilità.

MICROCEMENTO SU PARQUET O PAVIMENTI DI LEGNO NATURALE

I pavimenti in parquet o in legno naturale non sono sufficientemente rigidi e presentano una grossa quantità di giunture mobili, ragion per cui non sono adatti alll’applicazione di microcemento direttamente su di essi. In questi casi è necessario togliere il pavimento esistente prima della collocazione del prodotto.

PISCINE DI MICROCMENTO

Possediamo un nostro sistema di rivestimento per piscine, abbiamo sviluppato Acquacem, un microcemento esclusivo per piscine. Puoi vedere qui alcuni esempi.

RIASSUMENDO:

  1.  Si può applicare sopra la maggior parte dei materiali.
  2.  Mai applicare sopra a legno o supporti con parti mobili.
  3.  Il supporto deve essere stabile.
  4.  La superficie dovrà essere secca, senza polveri e grassi.
  5.  La planimetria del supporto determinerà l’aspetto finale.